Buoni Spesa: come averli e quali requisiti possedere

Il Ministero dell’Interno con l’ordinanza n. 658 della Protezione civile, ha reso disponibili 400 milioni di Euro sul Fondo per i Comuni.
Questi saranno utilizzati per distribuire i buoni spesa utili per acquistare generi alimentari e prodotti di prima necessità per famiglie più bisognose per effetto dell’emergenza COVID-19.
Ogni comune riceverà una somma definita in base al numero di abitanti e all’indice di povertà.

COME FARE DOMANDA
Le procedure per fare domanda verranno stabilite da ogni sindaco in collaborazione con il proprio ufficio servizi sociali. Alcuni comuni hanno richiesto ai cittadini di compilare un modello di domanda, scaricabile dal proprio portale da inviare via email. Vi consigliamo di rimanere aggiornati attraverso il sito web del vostro comune.

COME VERRANNO DISTRIBUITI
I comuni a partire da Aprile 2020, con l’aiuto di volontari avranno il compito di distribuire i buoni spesa gratuitamente alle famiglie più povere.
I buoni spese erogati si aggirano dai 200 ai 500 euro a famiglia.
Lo stanziamento dei buoni è prevista per Aprile ma anche per i mesi successivi, se l’emergenza corona virus durerà.

DOVE UTILIZZARE I BUONI
I buoni spesa possono essere utilizzati presso i punti vendita presenti nell’elenco pubblicato sul sito istituzionale di ogni comune e che quindi hanno deciso di aderire a questa iniziativa.

I REQUISITI
I requisiti per accedere ai buoni spesa variano in base al comune di appartenenza. Questi sono i requisiti generali:
– residenza presso il Comune;
– numero di persone all’interno del nucelo familiare
– situazione del patrimonio immobiliare (casa con mutuo, affitto, senza casa);
– ISEE familiare;
– situazione lavorativa;

Rimani aggiornato seguendo la nostra pagina facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *